Venerdì 10 maggio 2013

09.00-11.00
AULA 1
2A L’applicazione della direttiva cantieri in Francia
Nell’ambito dell’incontro si vuole focalizzare l’approccio francese al tema sicurezza in cantiere, dal progetto alla gestione operativa con l’obiettivo di far emergere esperienze significative per un confronto e una comparazione con quanto avviene in Italia. In ultimo, ma non per importanza, si vorrebbero anche avere delle testimonianze sull’approccio concettuale da parte dell’architetto francese, della sicurezza in fase di progettazione dell’opera architettonica e, anche in questo caso fare dei confronti con la situazione italiana.
•    Il quadro normativo generale in Francia
•    Esperienze sulla progettazione della sicurezza in Francia
•    Esperienze sulla gestione del cantiere in sicurezza in Francia
•    Esperienze per confronti tra Italia e Francia
•    L’architetto in Francia e il suo approccio con la sicurezza in fase di progettazione

Coordinatore: Roberto Doglio
Relatori:
•    Alain Aimardi, Coordonnateur SPS Apave Sudeurope Sas
•    Giovanni Lauria, Architetto libero professionista
•    Roberto Bevacqua, Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione Area T4 Sitaf



AULA 4
2B La valutazione del rischio incendio: il nuovo DM 10.03.1998
•    La nuova norma
•    La valutazione del rischio incendio
•    La pianificazione dell'emergenza

Coordinatore: Elisabetta Mazzola
Relatori:
•    Sergio Inzerillo, Dirigente Vigili del Fuoco Vigilanza Prevenzione incendi Ministero dell’Interno
•    Giuseppe Amaro, Ingegnere libero professionista
•    Angelo Venuti, Funzionario Comando provinciale Vigili del Fuoco Torino

AULA D'ONORE 
2C La sicurezza industriale. Le aziende e il D.Lgs. 81/08
•    Dal D.Lgs. 81/08 alle procedure standardizzate
•    Nuove metodologie di analisi del rischio
•    Decreto attrezzature: criticità e procedure
•    Il ruolo del Responsabile del Servizio di prevenzione e Protezione
•    Il Sistema di Gestione della Sicurezza: confronti con il D.Lgs. 231/01

Coordinatore:  Massimo Giuntoli, Alessio Toneguzzo
Relatori:
•    Annalisa Lantermo, Dirigente SPreSAL TO1
•    Mario Patrucco, Professore ordinario Politecnico di Torino
•    Alessio Toneguzzo, Coordinatore Commissione Sicurezza Industriale OIT

AULA 2
2D La Sicurezza nelle strutture sanitarie
1. Organizzazione della sicurezza nella gestione delle strutture ospedaliere ai sensi del D.Lgs. 81/08 - Titolo I
•    Analisi dei rischi ambientali specifici
•    Protezione del personale (competenze e procedure)
•    Protezione dei malati come soggetti particolarmente esposti

2. La sicurezza negli interventi edilizi in ambiente ospedaliero ai sensi del D.Lgs. 81/08 - Titolo II  
•    frequenza e molteplicità degli interventi di manutenzione richiesti
•    eliminazione del rischio specifico proveniente dall'ambiente
•    eliminazione del rischio proiettato verso l'ambiente circostante

Coordinatore: Aurelio Vergnano
Relatori:
•    Susanna Azzini, Direttrice Unità operativa e tecnica Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta Milano
•    Maria Teresa Lombardi, Direttrice S.C. tecnico Progetti integrati B - Asl Torino 1
•    Paolo Melchior, Direttore Servizio tecnico Presidio Molinette - Azienda Ospedaliera Città delle Salute e delle Scienze Città di Torino
•    Renato Paganotto, Dirigente S.C. Sicurezza e Ambiente - SPP Azienda Ospedaliera Città delle Salute e delle Scienze Città di Torino
•    Pier Luigi Pavanelli, Direttore Struttura Complessa Sicurezza e Ambiente della Città della Salute di Torino
•    Cristina Prandi, Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione dell'ASL2 di Torino


11.00-13.00
AULA D'ONORE
2E Disabilità e sicurezza
•    Le regole di buona prassi
•    La sicurezza inclusiva
•    Casi pratici

Coordinatore: Elisabetta Mazzola
Relatori:
•    Eugenia Monzeglio, Docente Politecnico di Torino
•    William Marsero, Docente Politecnico di Torino
•    Stefano Zanut, Funzionario Corpo Nazionale Vigili del Fuoco

AULA 2
2F La Sicurezza nelle strutture sportive
•    Sicurezza nei cantieri di impiantistica sportiva: specificità e difficoltà
•    Sicurezza negli impianti olimpici
•    Sicurezza nella gestione delle attività sportive

Coordinatori: Aurelio Vergnano, Cesare Roluti
Relatori:
•    Michele Amerio, Segretario nazionale UGIS Unione Gestori Impianti Sportivi
•    Gian Carlo Gramoni, Ingegnere libero professionista
•    Sergio Manto, Dirigente referente responsabile Sicurezza Cantieri olimpici Agenzia Torino 2006
•    Mario Marchio, Ispettore SPreSAL Asl To 3
•    Gerardo Ferito, Funzionario Comando Provinciale Vigili del Fuoco

AULA 4
2G Gli organi di controllo e i verbali più frequenti
•    Gli organi di vigilanza
•    Il coordinamento fra i diversi enti di vigilanza
•    Le modalità operative degli organi di vigilanza
•    L’individuazione dei soggetti responsabili
•    Le violazioni più frequenti
•    Le azioni in caso di violazioni
•    Il Piano Nazionale Edilizia

Coordinatore: Maria Mannino
Relatori:
•    Tiziana Bagnara, Tecnico Prevenzione sul Lavoro Ufficiale di Polizia Giudiziaria SPreSAL Asl TO3 Rivoli (TO)
•    Giancarlo Negrello, Referente nazionale UNPISI per la sicurezza sul lavoro
•    Stefano Nava, Funzionario S.PRE.SA.L. ASL CN 2


13.00-14.00
BREAK


14.00-16.00
AULA 4
2I Costi della Sicurezza

•    La stima dei costi deve essere congrua, analitica per voci singole (a corpo o a misura), riferita ad elenchi di prezzi standard o specializzati, oppure basata su prezzari o listini ufficiali vigenti nell’area interessata.  
•    Nella realtà spesso i criteri normativi non vengono pienamente rispettati ed il tema dei costi della sicurezza rimane, ad oggi, un tema molto importante per la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori in cantiere, ma anche per i CSP e CSE nel momento in cui redigono il computo metrico estimativo a corredo del PSC e ne verificano la sua corretta applicazione.  
•    La cura nella stima dei costi per la sicurezza è necessaria e particolarmente difficoltosa nel cantiere edile, dove è difficile incanalare in uno schema preordinato tutte le procedure e dove, di norma, esiste una notevole frammentazione dei lavori, con imprese scarsamente strutturate, quindi a maggior rischio di infortuni.  
•    Problema dell'identificazione delle figure deputate alla definizione dei costi della sicurezza nei diversi livelli progettuali (preliminare, definitivo e esecutivo) e loro conseguente quantificazione.
•    Evoluzione della normativa ed unicità di interpretazione.

Coordinatore: Cesare Roluti
Relatori:
•    Maurizio Arbezzano, Ispettore sicurezza lavoro ASL TO3
•    Gian Carlo Gramoni, Professionista esperto nel settore della sicurezza
•    Marianna Matta, Funzionario Regione Piemonte, Direzione Opere pubbliche, difesa del suolo, economia montana e foreste - Settore Tecnico Opere Pubbliche -Componente Gruppo di Lavoro "Sicurezza Appalti" di ITACA (Istituto per l'Innovazione e Trasparenza degli Appalti e la Compatibilità Ambientale)
•    Annarosa Pisaturo, Funzionario responsabile Prezzario della Regione Toscana, Direzione Generale Organizzazione e Risorse - Settore Contratti - Osservatorio Regionale Contratti Pubblici -  Componente Gruppo di Lavoro "Sicurezza Appalti" di ITACA (Istituto per l'Innovazione e Trasparenza degli Appalti e la Compatibilità Ambientale)

AULA D'ONORE
2L La sicurezza nel condominio: dal fascicolo dell’opera al fascicolo del fabbricato
•    Dalla sicurezza nelle manutenzioni alla tutela dell’edificio e di chi lo usa
•    La razionalizzazione e la formalizzazione del processo conoscitivo e manutentivo del patrimonio edilizio

Coordinatore: Enrico Testera
Relatori:
•    Fabiano Amati, Consigliere Regionale della Puglia
•    Egidio Giannico, Funzionario Legacoop – Abitanti sezione del Piemonte
•    Giancarlo Boesso, Consigliere Provinciale ANACI Torino


AULA 2
2M Sicurezza a scuola, a scuola di sicurezza
•    Le particolarità del contesto “scuola” nell’applicazione del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.
•    La sinergia tra scuola ed ente pubblico nella gestione della sicurezza dell’edificio scolastico
•    Il documento di indirizzo per la sicurezza negli istituti scolastici, redatto dalla Regione Piemonte (BUR n. 27 del 05/07/2012)
•    Il progetto “giovani e sicurezza”, percorso didattico di formazione sulla sicurezza, promosso dell’INAIL Piemonte/Unione Industriale di Torino nelle scuole piemontesi

Coordinatore: Maria Francesca Camera, Piero Castello
Relatori:
•    Guido Benvenuti, Funzionario Servizio Edilizia scolastica, Direzione Servizi tecnici per l'Edilizia pubblica Comune di Torino
•    Fabrizio Fagiano, Psicologo del lavoro
•    Alfonso Lupo, Dirigente tecnico Ufficio scolastico regionale Piemonte MIUR - Osservatorio regionale per la sicurezza nelle scuole
•    Sandro Petruzzi, Direttore Area Edilizia della Provincia di Torino
•    Isabella Quinto, Dirigente pro-tempore Servizio Edilizia scolastica, Direzione Servizi tecnici per l'Edilizia pubblica Comune di Torino

AULA 1
2N La sicurezza nel processo globale di trasformazione sociale responsabile. La sicurezza sostenibile
•    Sicurezza, tecnologie e materiali eco-compatibili, quali scenari possibili
•    Edifici in paglia e sistemi a telaio in legno: aspetti di sicurezza in cantiere, formazione in work shop e forme di autocostruzione.
•    La sicurezza sostenibile in un’ottica di Life Cycle Thinking
•    Applicabilità e sostenibilità delle forme di autocostruzione in rapporto alle prescrizioni normative.

Coordinatore: Luca Bonfante, Andrea Muzio
Relatori:
•    Maurizio Macrì, Stefania Mancuso, Liberi professionisti, soci fondatori Associazione Edilpaglia
•    Emanuele Bottigella, Tiziana Monterisi, Liberi professionisti, responsabili Ufficio Architettura Cittadellarte - n.o.v.acivitas - Fondazione Pistoletto
•    Lorenzo Belussi, Istituto per le Tecnologie della Costruzione ITC-CNR San Giuliano Milanese
•    Paolo Picco, Funzionario ASL TO 3

16.00-18.00
AULA 2
2O I
Dispositivi di Protezione Individuale: tipologie ed utilizzo

•    i dpi e il loro impiego corretto  
•    i dpi: leggere e interpretare le scadenze e il loro libretto
•    i dpi anticaduta: saper determinare la lunghezza del cordino di sicurezza
•    il dissipatore di energia: quando e come utilizzarlo

Coordinatore:  Andrea Pintus
Relatori:
•    Enzo Medico, Libero professionista
•    Salvatore Orifici, Funzionario Asl TO 4
•    Paolo Picco, Funzionario Asl TO 3


AULA D'ONORE
2P Medicina del Lavoro: prevenzione delle malattie professionali  e degli infortuni correlati al mondo del lavoro
•    Il medico competente: figura; nomina; ruolo e responsabilità
•    La valutazione dei rischi: attività di prevenzione della salute psico-fisica dei lavoratori
•    Sorveglianza sanitaria: visite mediche periodiche per la verifica dell’idoneità alla mansione

Coordinatore: Piero Castello, Alberto Milanesio
Relatori:
•    Virginio Filipazzi, U.O. Ospedale Luigi Sacco Milano, Polo Universitario
•    Enrico Pira, Professore ordinario Medicina del Lavoro, Università di Torino
•    Giorgio Serafini, Direttore Dipartimento Prevenzione SPreSAL Torino 3 Rivoli (TO)

AULA 4
2Q La sicurezza nelle Grandi Opere
•    Il coordinatore per la sicurezza nelle grandi opere: responsabilità soggettiva del coordinatore e analisi della normativa specifica
•    Il lavoro di staff: ruoli, compiuti, organizzazione e gestione del gruppo di lavoro.
•    Grandi opere = grandi problemi?
•    La sicurezza partecipata. Analisi dei risultati di un cantiere pilota – Il Museo Egizio di Torino

Coordinatore: Andrea Muzio, Luca Bonfante
Relatori:
•    Marco Masi, Coordinatore Comitato tecnico ITACA
•    Giuseppe Amaro, Adriano Spoldi, Iolanda Romano, Michele Masnaghetti, Gruppo di Lavoro Cantiere Porta Nuova Garibaldi, Milano
•    Giacomo Porcellana, Ispettore SPreSAL ASL TO3, Rivoli (TO)


Sponsor



Con il patrocinio di

Ascom
Camera di Commercio di Torino
Cassa Edile Torino
Città di Torino
CNA – APT
CNAPPC
Collegio Costruttori Edili - Ance Torino
Collegio Geometri Torino e provincia
Confartigianato Torino
Confindustria Piemonte
INAIL Direzione Regionale Piemonte
Ministero dello Sviluppo Economico
Ordine Ingegneri della provincia di Torino
Politecnico di Torino
Provincia di Torino
Regione Piemonte
UNPISI

Copyright © 2013 FOAT | web credit

TOP